Logo Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale
Azienda Territoriale 
per l'Edilizia Residenziale
della Provincia di Venezia 

L’Ater raccoglie proposte di partenariato pubblico-privato per i lavori alla “Nave 1”

Venezia, 3 novembre 2023  –  L’Ater di Venezia intende verificare se vi siano operatori economici interessati, attraverso lo strumento del partenariato pubblico-privato, alla progettazione e realizzazione dei lavori dell’immobile cosiddetto “Nave 1”, a Mestre, in via Altobello.

Con l’ ”Avviso pubblico esplorativo”, riportato integralmente in allegato, l’Ater sollecita quindi l’elaborazione e la trasmissione – entro il prossimo 15 gennaio – di proposte spontanee di partenariato riguardanti un insieme di demolizione, riqualificazione, recupero e restauro o ricostruzione e conseguenti servizi sia di manutenzione sia finalizzati a garantire il miglior godimento agli utilizzatori sotto il profilo della sostenibilità edilizia, urbanistica, ambientale e socio-abitativa.

Qualora una delle proposte pervenute dovesse essere dichiarata fattibile sotto il profilo tecnico, economico e finanziario, la documentazione verrà utilizzata per l’affidamento, attraverso una gara, di una Concessione di servizi o mista di lavori e di servizi in regime di partenariato secondo il modello del “project financing”.

L’ ”Avviso” indica l’ambito del servizio e dei lavori richiesti dall’Ater entro cui gli operatori economici formuleranno autonomamente le proposte di progettazione, demolizione, costruzione e/o restauro, riqualificazione energetica e impiantistica, aree verdi di pertinenza, successiva manutenzione, servizi. Indica inoltre i requisiti richiesti per poter presentare le proposte (dall’idoneità professionale alla capacità tecnica, economica, finanziaria) e le modalità per la presentazione della proposta, che dovrà pervenire all’Ater di Venezia entro le ore 12 del 15 gennaio 2024 (eventuali richieste di chiarimento dovranno essere trasmesse entro il 2 gennaio).

L’Ater valuterà entro sessanta giorni la fattibilità della proposta sotto il profilo progettuale, tecnico e finanziario. A tale proposito l’Ater potrà concorrere al raggiungimento dell’equilibrio economico-finanziario del concessionario del servizio anche attraverso un contributo pubblico in conto investimento.

Allegati

Top