Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Venezia

Le dichiarazioni reddituali si potranno presentare per appuntamento a Venezia, Mestre e in quattro altre sedi

stampa

Venezia, 9 aprile 2014 – Come ogni anno, gli inquilini dell’Ater hanno l’obbligo, per legge, di presentare la dichiarazione anagrafico-reddituale, necessaria a calcolare il canone di locazione per il 2015.

Sono già partite le prime lettere di convocazione presso la sede dell’Ater, con data e ora dell’appuntamento.

Tuttavia, per venire incontro alle esigenze degli inquilini, presidenza e direzione dell’Ater hanno deciso di modificare il programma inizialmente previsto. Si sta studiando di organizzare la raccolta delle dichiarazioni oltre che all’Ater, in Piazzale Roma, anche a Mestre e in quattro altre sedi territoriali in grado di servire i comuni delle zone di Chioggia, Portogruaro, San Donà di Piave e Cavarzere.

A partire dai primi di maggio, in un giorno alla settimana (ancora da stabilire), dalle 9 a mezzogiorno, gli inquilini per i quali è impossibile recarsi all’appuntamento a Venezia potranno scegliere di andare in una delle cinque sedi staccate. Basterà telefonare all’Ater, il martedì o il venerdì dalle 9 alle 11, al numero 041.798824 (new: dall’ 8 MAGGIO 2014,  dalle 9 alle 12,  solo nella giornata di  GIOVEDI’ ) e prenotare il nuovo appuntamento nelle sedi staccate. Giorni e luoghi e date precise saranno comunicate in tempi brevi, anche attraverso questo sito.

Si ricorda che gli inquilini possono far presentare la dichiarazione anagrafico-reddituale anche da altre persone, delegandole con l’apposito modulo contenuto nella lettera di invito.

Sarà inoltre disponibile dal 1° giugno in questo sito la modulistica per compilare la dichiarazione direttamente via computer e trasmetterla via e-mail certificata (pec) o via fax.

Infine, nel mese di settembre sarà possibile per i ritardatari presentare la dichiarazione nella sede dell’Ater a Venezia, senza appuntamento nei giorni di ricevimento del pubblico (lunedì pomeriggio e mercoledì mattina).

L’Ater di Venezia cerca in tal modo di tenere conto delle necessità degli inquilini, soprattutto quelli in difficoltà, sebbene l’assistenza non sia tra i compiti dell’azienda e le risorse si riducano di anno in anno.

 

f.to IL PRESIDENTE
prof. Alberto Mazzonetto

 

Torna Sutorna su