Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Venezia

Iniziata la raccolta dei dati anagrafico-reddituali

stampa

Venezia, 2 aprile 2014 – Saranno 8700 gli inquilini che, in cinque mesi, dovranno presentare la dichiarazione anagrafico-reddituale prevista dalla legge che disciplina l’edilizia residenziale pubblica.

Le operazioni di raccolta sono iniziate il 31 marzo e si protrarranno fino al 1° settembre.

Quest’anno le operazioni si svolgeranno principalmente a Venezia, nella sede dell’Ater (Dorsoduro 3507, ai Tre Ponti, vicino Piazzale Roma). Tutti gli inquilini stanno ricevendo una lettera di convocazione con, per ciascuno, il giorno e l’ora in cui dovranno presentarsi presso la sede dell’Ater con la necessaria documentazione. Nella lettera vi sarà anche un numero: non servirà quindi arrivare prima dell’ora indicata perché l’ordine del ricevimento sarà determinato dal numero di ciascuno.

Tuttavia, per venire incontro alle esigenze degli inquilini, presidenza e direzione dell’Ater hanno deciso di modificare il programma inizialmente previsto. Si sta studiando di organizzare la raccolta delle dichiarazioni oltre che all’Ater, in Piazzale Roma, anche a Mestre e in quattro sedi territoriali in grado di servire i comuni delle zone di Chioggia, Portogruaro, San Donà di Piave e Cavarzere.

A partire dai primi di maggio, in un giorno alla settimana ancora da stabilire, dalle 9 a mezzogiorno, gli inquilini per i quali è impossibile recarsi all’appuntamento a Venezia potranno scegliere di andare in una delle cinque sedi staccate. Basterà telefonare all’Ater, il martedì o il venerdì dalle 9 alle 11, al numero 041.798824 e prenotare il nuovo appuntamento nelle sedi staccate. Giorni e luoghi e date precise saranno comunicate in tempi brevi, anche attraverso questo sito.

Si dovrà portare, come gli anni scorsi, tutta la documentazione necessaria a dimostrare il reddito percepito da ogni componente del nucleo familiare nel corso dell’anno 2013.

Ciascun inquilino sarà ricevuto da un addetto dell’Ater che collaborerà, se richiesto, nella compilazione dell’autocertificazione. La veridicità di quanto presentato è comunque esclusiva responsabilità del sottoscrittore: nulla può essere attribuito all’operatore per la trascrizione dei dati.

 

DOCUMENTI NECESSARI PER LA DICHIARAZIONE REDDITUALE

Occorrerà presentare, per ciascun componente del nucleo familiare, i relativi modelli, che potranno essere:

  • MODELLO CUD/2014 (Certificato lavoro dipendente o Certificato di pensione).
  • MODELLO UNICO/2014 (Dichiarazione delle persone fisiche).
  • MODELLO 730/2014 (Dichiarazione dei lavoratori dipendenti e pensionati).
  • ALTRE CERTIFICAZIONI SOSTITUTIVE, relative a redditi percepiti a qualsiasi titolo nel 2013, per i quali non vi è l’obbligo di presentare la dichiarazione fiscale.
  • Si raccomanda inoltre il CUD in caso di presenza di somme erogate per l’incremento della produttività del lavoro.

Non servono e non sono ammessi il Modello ISEE e il Modello RED.

 

E’ OBBLIGATORIO

  • Presentarsi anche se il nucleo familiare è privo di reddito.
  • Presentarsi anche se il reddito 2013 è stato già dichiarato, ai soli fini di un ricalcolo del canone di locazione.

 

CHI DEVE PRESENTARSI

Deve presentarsi l’intestatario del contratto di locazione o il legittimo successore in caso di decesso o separazione. Può presentarsi anche un’altra persona, purché con la delega (vedi, in questo sito, il mod. 12UT del /2013, scaricabile) firmata dall’assegnatario e la fotocopia di un documento di identità valido, sempre dell’assegnatario.

 

IN CASO DI IMPOSSIBILITA’

Potrebbe essere impossibile per qualche inquilino presentare la documentazione personalmente oppure attraverso una persona delegata, né a Venezia né nelle cinque sedi staccate. In tal caso a Venezia, durante il normale orario di ricevimento del pubblico (lunedì pomeriggio 15.00-17.00 e mercoledì mattina 09.00-12.00) la presentazione della documentazione è possibile ma non garantita: verrà raccolta dagli addetti solo nel caso non vi siano altri utenti in attesa per pratiche diverse.

A partire dal 1° giugno attraverso questo sito internet sarà possibile l’autocompilazione del modulo della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, da spedire all’Ater a mezzo fax al n. 041.798838 o a mezzo pec (posta elettronica certificata), con allegata la copia di un valido documento di identità. Sarà compito dell’assegnatario provvedere alla corretta compilazione di quanto necessario e al tempestivo inoltro presso la nostra sede di Venezia.

Nel mese di settembre sarà possibile per i ritardatari presentare la dichiarazione nella sede dell’Ater, senza appuntamento nei giorni di ricevimento del pubblico (lunedì pomeriggio e mercoledì mattina).

 

ATTENZIONE

Si ricorda che la presentazione della documentazione anagrafico-reddituale è un obbligo previsto dalla legge che regola l’edilizia residenziale pubblica (L.R. n. 10/1996, art. 20). Sulla base di quanto dichiarato verranno determinati, dal gennaio 2015, i nuovi canoni di locazione e avviate eventuali procedure di decadenza.

Dichiarazioni mendaci sia per quanto riguarda il reddito sia per quanto riguarda le persone residenti formalmente o di fatto nell’alloggio, comportano la segnalazione all’Autorità giudiziaria.

Nel caso di mancata presentazione della autodichiarazione o nel caso la stessa sia incompleta o errata, l’utente verrà diffidato a sanare entro 90 giorni la situazione e in caso contrario, come chiarito nella scheda relativa alla decadenza, verrà applicato il canone massimo a decorrere dal gennaio successivo e verrà avviato il procedimento di decadenza.

 

Torna Sutorna su