Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Venezia

L’impianto ascensore

stampa

Per ragioni di sicurezza l’ascensore deve sempre essere in perfetta efficienza. Per questo è necessario che la gestione e la manutenzione ordinaria dell’impianto siano affidate con regolare contratto a una ditta specializzata.

Oneri

Proprietario Inquilino
  • Sostituzione e manutenzione straordinaria dell’impianto o di parti di esso.
  • Pagamento del 50 per cento del costo di sostituzione delle funi.
  • Adeguamenti imposti dagli organi preposti al controllo.
  • Contratto di manutenzione ordinaria con ditte specializzate e riparazione delle parti meccaniche ed elettriche.
  • Pagamento del 50 per cento del costo di sostituzione delle funi.
  • Pagamento degli oneri relativi alle visite periodiche degli organi preposti al controllo.

Chi chiamare

  • l’amministratore del condominio o il rappresentante dell’autogestione.

È utile sapere che

  • l’uso dell’ascensore è vietato ai bambini minori di 12 anni non accompagnati ed a tutte le persone che non ne conoscano la manovra;
  • in nessun caso l’ascensore deve servire da montacarichi;
  • è vietato aprire le porte durante la corsa; le porte della cabina e quella dei piani devono essere perfettamente chiuse;
  • un arresto improvviso durante la corsa non deve dare motivo di preoccupazioni: prima di suonare l’apposito campanello di allarme provare a premere nuovamente il pulsante del piano di destinazione;
  • l’uso dell’ascensore è vietato quando alle porte di piano sono applicati i cartelli: “in manutenzione” o “fuori servizio”;
  • la manovra “a mano”, da eseguire in caso di emergenza (persone bloccate all’interno), va effettuata esclusivamente dal personale autorizzato dalla ditta manutentrice o dai Vigili del Fuoco.

Torna Sutorna su