Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Venezia

Gli scarichi e le fognature

stampa

Le reti di smaltimento degli scarichi fognari (acque nere) e delle acque meteoriche (acque bianche) sono realizzate per le esigenze di una normale vita residenziale.

Gli inquilini devono fare un uso corretto degli impianti:

  • evitando di gettare negli scarichi della rete fognaria oggetti o liquidi inquinanti che possano danneggiare o ostruire le tubazioni;
  • evitando di ostruire i pozzetti e le caditoie per lo smaltimento delle acque meteoriche.

Oneri

Proprietario Inquilino
  • Riparazione delle tubazioni di scarico interne alle murature e/o interrate.
  • Manutenzione straordinaria e adeguamento della rete fognaria.
  • Pulizia della rete di smaltimento dei liquami fognari e delle acque meteoriche (tubazioni, vasche condensa-grassi, vasche settiche, colonne di scarico, pozzetti, caditoie e tubazioni delle acque meteoriche) almeno una volta all’anno o quando necessario, tramite una ditta specializzata.

Chi chiamare

  • L’amministratore del condominio o il rappresentante dell’autogestione, che chiederanno l’intervento di una ditta specializzata. Nel caso i tecnici della ditta specializzata individuino rotture nelle tubazioni o nel caso di evidenti rotture delle colonne di scarico, delle grondaie o dei pluviali, informare l’amministratore del condominio o il rappresentante dell’autogestione o l’ATER.

È utile sapere che

  • prima di segnalare un guasto o un malfunzionamento della rete di scarico, è opportuno accertarsi che l’inconveniente non derivi da occlusione della rete: in tal caso si dovrà provvedere, tramite ditta specializzata, all’espurgo e alla pulizia, facendosi rilasciare i documenti di effettuazione dell’intervento, dai quali risultino eventuali anomalie da comunicare all’amministratore del condominio o all’ATER (attraverso il rappresentante dell’autogestione);
  • il costo degli interventi di espurgo e di riparazione effettuati sulla rete di smaltimento delle acque fognarie e meteoriche a causa dell’introduzione negli scarichi di materiali impropri o a causa di insufficiente manutenzione, sarà addebitato al responsabile del fatto o, qualora non venga individuato, a tutti gli utenti della parte di impianto interessata;
  • per il buon funzionamento della rete fognaria, in occasione dell’espurgo delle fosse settiche è necessario pulire anche le tubazioni di raccordo tra le colonne di scarico e il collettore comunale, usando una pompa idrodinamica per eliminare eventuali incrostazioni;
  • per il buon funzionamento della rete di smaltimento delle acque bianche occorre evitare l’accumulo di foglie e detriti in prossimità degli scarichi dei pluviali e delle caditoie.

Torna Sutorna su