Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Venezia

La consegna

stampa

Effettuata la scelta dell’alloggio e ricevuta dal sindaco la relativa ordinanza di assegnazione, gli inquilini assegnatari vengono convocati dall’ATER per la sottoscrizione del contratto di locazione dell’alloggio di Edilizia residenziale pubblica e la consegna del regolamento d’uso, della planimetria e delle modalità di riconsegna dell’alloggio, compreso l’elenco dei prezzi che saranno addebitati agli inquilini per eventuali danni; questi documenti sono tutti predisposti in duplice copia, una per l’inquilino, l’altra per l’ATER.

Dopo la sottoscrizione del contratto di locazione, nel caso di alloggi di nuova costruzione, viene convocata l’assemblea di costituzione dell’autogestione in occasione della quale gli inquilini sottoscrivono per accettazione il regolamento e nominano il rappresentante, che firma la convenzione tra l’ATER e la neocostituita autogestione.

Nel caso di un alloggio di risulta, cioè di un alloggio già in precedenza utilizzato da altro inquilino, l’assegnatario sottoscrive il regolamento per l’autogestione in occasione della firma del contratto di locazione.

Il giorno della consegna, gli assegnatari vengono condotti da un tecnico dell’ATER a prendere visione dell’alloggio loro assegnato: in questa occasione vengono sottoscritti la planimetria dell’alloggio e il verbale di consegna. L’inquilino può chiedere che nel verbale di consegna dell’alloggio siano annotate eventuali anomalie rilevate in occasione della visita.

I documenti che ogni inquilino riceve in occasione della consegna dell’alloggio sono complessivamente i seguenti:

  • contratto di locazione;
  • regolamento per gli inquilini;
  • regolamento per l’autogestione dei servizi accessori e degli spazi comuni;
  • prospetto di calcolo del canone di locazione;
  • planimetria dell’alloggio;
  • verbale di consegna dell’alloggio;
  • dichiarazione di assegnazione dell’alloggio;
  • dichiarazioni di conformità degli impianti tecnologici, rilasciate dalle ditte costruttrici;
  • certificato di abitabilità, rilasciato dal sindaco;
  • modalità di riconsegna dell’alloggio, con l’elenco dei prezzi per l’addebito agli inquilini di eventuali danni.

Il canone d’affitto decorre dal mese successivo a quello della stipula del contratto di locazione.

Responsabile di tutte le pratiche per la consegna degli alloggi è il @ Servizio utenza.

Torna Sutorna su