Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Venezia

La riduzione del canone

stampa

In caso di uscita o di decesso di un componente del nucleo o a seguito di una riduzione del reddito complessivo annuo del proprio nucleo familiare, l’assegnatario può richiedere all’ATER la riduzione del canone di locazione, utilizzando il modulo appositamente predisposto: “Modulo richiesta revisione canone” e “Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà (revisione reddito)“.

La riduzione di canone, qualora ne esistano i presupposti, decorre dal mese successivo alla richiesta.

L’esito del ricalcolo verrà comunicato all’assegnatario entro 45 giorni dalla richiesta.

Nel caso in cui sia stato applicato per un determinato periodo il canone massimo per omessa presentazione della dichiarazione dei redditi, è facoltà dell’ATER, in caso di documentata situazione di disoccupazione o grave malattia dell’assegnatario, anche con riferimento al nucleo familiare, ricalcolare retroattivamente il canone sulla base dell’effettiva capacità reddituale del nucleo stesso (legge regionale 5/2000).

Responsabile delle pratiche concernenti la richiesta di riduzione del canone è il @ Servizio utenza.

Torna Sutorna su