Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Venezia

I metodi di pagamento

stampa

Il pagamento del canone e delle altre somme eventualmente dovute – quali indennità, rate, spese, oneri accessori, eccetera – va effettuato mensilmente, entro il giorno 10 di ciascun mese. Se il giorno 10 è domenica o festa, si può pagare il giorno dopo.

Il pagamento del canone può essere effettuato soltanto in due modi:

  • utilizzando i bollettini di conto corrente postale prestampati emessi dall’ATER e recanti l’indicazione dell’utente, l’importo da corrispondere e le causali, oltre all’indicazione della data di scadenza per il pagamento e il mese di riferimento;
  • ricorrendo all’addebito diretto dal conto corrente, cioè incaricando la banca o l’ufficio postale dove si è titolari di un conto di versare ogni mese il canone di locazione e le altre competenze (spese, indennità, rate, eccetera) all’ATER con prelievo dell’importo direttamente dal conto corrente. Informazioni e condizioni in questo sito, nella pagina “L’addebito diretto dal conto corrente”. Per richiedere alla banca o all’ufficio postale l’addebito dal conto corrente, l’ATER ha predisposto un modulo con i dati necessari.

Se il canone viene pagato in data successiva alla scadenza, l’ATER mette in atto le procedure per il conteggio degli interessi, secondo quanto previsto dal contratto di locazione.

L’inquilino è tenuto a rispettare i termini di pagamento anche in caso di smarrimento dei bollettini. Se si verifica una tale evenienza è necessario che l’inquilino richieda i duplicati al Servizio Utenza dell’ATER.

Responsabile delle pratiche concernenti il canone di locazione è il @ Servizio utenza.

Torna Sutorna su