Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Venezia

San Giorgio di Livenza

stampa

Consegnati dodici nuovi alloggi a San Giorgio di Livenza (Caorle)

Dodici nuovi alloggi, costruiti dall’Ater a San Giorgio di Livenza, stati consegnati il 19 ottobre scorso con una cerimonia che si è svolta nella locale sede decentrata del Municipio di Caorle.

L’edificio si trova in un’area di circa 15 mila metri quadrati, adiacente agli impianti sportivi e interamente acquisita nel 1994 dall’allora Iacp, per un importo di 568 milioni di lire. Il piano di recupero comprende la realizzazione di due fabbricati, rispettivamente con dodici alloggi e otto mini alloggi, e la ristrutturazione di un complesso rustico dal quale ricavare ulteriori sei alloggi, una unità commerciale ed una unità polifunzionale per usi sportivi. Prevista inoltre – e già realizzata – la sistemazione dell’intera area scoperta.

La prima fase di realizzazione del piano di recupero ha riguardato la costruzione del fabbricato di dodici alloggi, che si sviluppa su due piani più piano terra con magazzini e garage, con tre scale esterne coperte (una delle quali affiancata da ascensore per servire i due alloggi destinati a persone handicappate). Ciascun alloggio ha una superficie utile di circa 74 mq., oltre a 34 mq. tra magazzino e garage. Otto alloggi sono composti di tre camere, ingresso, soggiorno, cucine, bagno e ripostiglio; gli altri quattro alloggi hanno due camere, ingresso, soggiorno, cucine, bagno e ripostiglio.

L’intervento, progettato dall’ing. Alberto Lionello dell’Ater di Venezia, ha comportato un costo di costruzione pari a 1,5 miliardi di lire e una spesa complessiva di 2,09 miliardi di lire, 2 dei quali di finanziamenti regionali (legge n.67/1988, art.22, PCR 564/92 – PEI 199) e 0,9 di somme risarcite dalle polizze di garanzia dell’impresa appaltatrice. I lavori, diretti dapprima dall’ing. Lionello e poi dall’ing. Domenico Contarin assistito dal geom. Claudio Carniato, sono iniziati nel gennaio ’96 e ultimati nel novembre ’99, a seguito della risoluzione contrattuale con l’impresa appaltatrice Co.Pro.La. di Bari e il successivo riappalto per il completamento delle opere con l’impresa Urban Costruzioni di Jesolo. Tuttavia, per consentire la regolare agibilità del fabbricato in piena sicurezza per i residenti, si è dovuto attendere il completamento delle opere di urbanizzazione, con le strade di accesso, i parcheggi e la grande piazza antistante, che sono state ultimate lo scorso aprile.

Torna Sutorna su